Passa ai contenuti principali

I fiori delle praterie

Con le loro capocchiette belle tonde e pronunciate, circondate da una corona di
petali più o meno fitta, le echinacee sono le regine dei fiori di campo, quelle che
ogni bimbo sa disegnare per la loro semplice bellezza, ma che forse sono un po’
snobbate dai vivai e dagli architetti paesaggisti.

With their round potbellied heads, surrounded by a crown of petals more or
less thick, Echinaceas are the queens of flower beds. Every child can draw their
simple beauty, even though maybe they’re a little bit ignored by nurserymen

and landscape architects.




Erbacee perenni appartenenti alla famiglia delle Asteracee (come le margherite) e originarie del Nord America furono battezzate Rudbeckia da Linneo, in  omaggio a O. Rudbeck, botanico svedese del XVII sec. Nel 1794, il genere fu rinominato da Echinacea (dal greco echinos, riccio) dal botanico Moench, forse  per la struttura dei semi che possiedono, alla loro sommità, un margine con 4 denti appuntiti richiamand così la figura dell’echidna, animale simili agll’istrice.


Echinacea is a genus, or group of herbaceous flowering plants in the daisy family.
The Echinacea genus has nine species, which are commonly called purple
coneflowers. They are found only in eastern and central North  America,
where they are found growing in dry prairies and open wooded  areas. They have large heads of composite flowers, blooming from early to late summer. The generic name is derived from the Greek word 
χνος (ekhinos), meaning "hedghog" due to the spiny central disk.

  
Mostrano una notevole adattabilità alle diverse condizioni ambientali; crescono spontaneamente sia nelle zone di pianura che ad alta quota (fino ad oltre 1500 m di altitudine), privilegiando aree aperte e soleggiate, senza esigenze particolari di terreno anche se prediligono suoli moderatamente fertili, ben drenati e tendenti al sabbioso, come quelli delle grandi praterie nordamericane.




They grow well in almost every climate and they are spontaneous both in plain areas and up to 1500 m of altitude. They prefer sunny areas and well drained sandy soil.
Fioriscono da primavera ad autunno inoltrato, prima di cadere nel loro meritato riposo vegetativo. Inutile dire che i loro colori sgargianti sono un invito a nozze per api e farfalle che diventeranno ospiti abituali del vostro giardino.
They bloom from spring to late autumn, before falling asleep during winter time. Their bright lively colours attract plenty of bees and butterflies which will become habitual guests of your garden.

Alte fino a 100 cm, si possono usare per bordure e aiuole, ma io le trovo perfette compagne delle rose. Abbinando i colori tono su tono o per contrasto (giallo-arancio; rosa-amaranto; bianco-su tutto) si creano angoli di grande attrattiva.

Echinaceas are up to 100 cm tall, so you can grow them in the background of your flower beds matching their colours to those of your roses, for which they’ll be perfect companions.




Io non amo molto recidere i fiori del giardino per decorare la casa, ma se coltivate in abbondanza, le echinacee ci perdoneranno quando decideremo di sfoltirle un po’ per portare anche in salotto quel tocco di colore così semplice che ci sanno regalare.
I don’t like cutting flowers, but if you grow plenty of these beautiful flowers, they’ll forget you even though you decide to take some of the minto your living rooms.
Non solo decorative, queste delizie degli occhi sono anche utilizzate per le loro proprietà medicinale: i nativi americani usavano il rizoma per curare piaghe e affezioni varie della pelle, ferite da traumi, da morsi dei serpenti, vaiolo, morbillo, parotite epidemica, artrite e preparazione di collutori.
Oggi, l'Agenzia Europea per i medicinali (EMEA) ha approvato l'uso di estratto di fiori di Echinacea purpurea per la prevenzione e il trattamento del raffreddore, anche se non dovrebbe essere assunto per più di 10 giorni  e solo dagli adulti.

Echinacea purpurea
 is used in Folk medicine. It can heal cold and other  inflammatory diseases, but scientists suggest to use it only for 10 days and it  is not recommended for children at all.




Non è semplice trovarle in Italia, suggerisco di dare un’occhiata al sito www.vivaiozanelli.com dove ne troverete tantissime varietà che vi riempiranno gli occhi e magari anche i giardini di allegria! 






Foto tratte dal web











Commenti

Post popolari in questo blog

Nella valle dei sogni

Un piccolo cottage di campagna: in giardino, archi di rose accompagnano le lente passeggiate nella fresca brezza del mattino o nelle pigre ore dei pomeriggi d'estate. Tutto intorno, un lieto ronzio di api fa da controcanto all'allegro cinguettio degli uccellini  che tiene compagnia a chi, seduto alla frescura di un vecchio nocciolo, si perde tra le pagine di un libro o cerca di immortalare la bellezza di un fiore con i tocchi delicati del suo pennello. In salotto, una mano gentile ha già apparecchiato il tavolino per l'ora del tè: oggi la tazza in fine porcellana inglese ricorda la primavera con le sue delicate violette. Nell'aria il profumo di deliziosi scones appena sfornati e pronti ad essere farciti con clotted cream e marmellata di fragole, come vuole la tradizione British.



Una fiaba? Un sogno romantico creato dalla penna di una scrittrice vittoriana? No, in realtà per ritrovare questa delicata atmosfera, basta recarsi nella campagna di Formia, dove il mondo incan…

Roseto San Bellino

Da qualche anno seguo la pagina Facebook del Roseto San Bellino che si trova in provincia di Rovigo. Tra un commento e l'altro, ho iniziato a comunicare anche in privato con Orietta,  curatrice di questo bellissimo giardino privato che apre le porte ai visitatori nel mese di maggio.
L'inverno scorso, Orietta mi ha invitata a visitare il roseto, così ho convinto mio marito a progettare una vacanza di tarda primavera in Veneto.

L'accoglienza che questa splendida famigia ci ha riservato è stata davvero unica: il roseto aperto solo per noi e il calore di una ospitalità sincera.

Arrivando a San Bellino, piccolo paese della pianura padana, si percorrono stradine dritte. fiancheggiate da villini anomimi e, apparentemente, tutti uguali....a un certo punto l'esplosione: un tripudio di rose e colore ci fa capire di essere arrivati al roseto!
Orietta, Mauro e il dolcissimo Luca ci stanno aspettando sorridenti, come se ci conoscessero da sempre. L'entusiamo è reciproco, entria…

Quando la natura si fa arte

Vi è mai capitato di trascorrere un pomeriggio immergendovi talmente tanto nella bellezza delle ore da rimanere quasi sospesi nel tempo? A me succede ogni volta che incontro una persona speciale, e devo dire che, grazie a Dio e alle mie amiche, ne ho conosciute parecchie ormai. Ieri, per me, il tempo si è fermato nel momento in cui ho ho varcato la soglia della bellissima casa di Carla Bruni Ravetti: acquarellista e maestra d'arte dai modi gentili e raffinati, che ha accompagnato me e le mie amiche Carla e Roberta in un viaggio fatto di aneddoti, ricordi, suggerimenti tecnici e bellissime immagini che hanno fatto scivolare via le ore come in un batter d'ali di quel perfetto pettirosso che fa bella mostra di sè sulla parete del salotto. 


Ad ogni angolo stupende creazioni botaniche talmente perfette da sembrare fotografie. Ascoltando Carla raccontare di quelle camelie dipinte con un gruppo di amiche a Villa Pallavicini o di quando fu ospitata per tre giorni in una splendida vill…