Farfugium japonicum, la memoria del giardino- The garden's memory

"Ogni giardino racconta una storia, se solo la si sa leggere" recita  così l'inizio di un bellissimo libro dedicato a Beatrix Potter e al suo amore per il giardino. Credo sia profondamente vero perché le piante che scegliamo raccontano qualcosa di noi, sempre! Ogni giardino è un progetto in divenire, non finisce mai di trasformarsi perché ci sarà sempre un nuovo fiore di cui innamorarsi e da coltivare, una pianta da sostituire o da spostare.....il giardiniere, anche quello per caso, come me, è un sognatore, in fondo; è un artista con in mano una tavolozza piena di idee da far sbocciare per rendere più bello il proprio angolo di mondo. 
Ci sono piante, poi che si "ereditano", si trovano in giardino, scelte da chi lo ha curato prima di noi. Magari non sono tra le nostre preferite, ma sono lì e le conserviamo per rispetto nei confronti di chi le ha lasciate come traccia di sé....il giardino come testamento, dunque? Perché no! E' bello pensare che le nostre piante e i nostri giardini racconteranno di noi quando non ci saremo più, no?
Molte delle piante che popolano il mio piccolo giardino sono state scelte dal nonno di mio marito. Tra queste, il Farfugium japonicum (famiglia delle Asteraceae originario dell'Asia) che con le sue grandi foglie verdi, robuste e carnose occupa una buona parte di due aiuole: la sua sempreverde presenza riempie l'occhio in ogni stagione e in questi giorni ci regala la sua breve fioritura: un grappolo di margherite gialle che si irradiano intorno a un lungo stelo; durano poco, ma si fanno apprezzare e ricordare fino all'autunno seguente. Il Farfugium, predilige posizioni ombrose e terreni umidi.
                                                                   
                                                                 💚💙❤💛💜
"Every garden tells a story, if you know how to read it" are the first words of a wonderful book about Beatrix Potter's gardening life. I believe it's true! The plants we choose for our gardens always tell something about us. A garden is a living project! It keeps changing because there's always a new plant to fall in love with, something to move or to replace.....gardeners, also beginners like me, are dreamers, artists  ready to make their piece of world better with the beauty of flowers.
Then, there are the plants we inherit from those who took care of our garden before us. Maybe they are plants we don't like and  we would  have never chosen...we take good care of them though to cherish the memory of those who left them as tracks of their passage. Any  garden is a piece of heritage to be preserved.
A lot of the plants that grow in my garden were planted by my husband's  grandad. One of them is Farfugium japonicum (Asteraceae family native of Asia) that with its large, round evergreen leaves, almost heart shaped, occupies a large part of two flowerbeds. It blooms in this period, giving us bunches of yellow daisies whose delicate beauty will be remembered all year round up to the following autumn. Grow it in shaded and wet places.

Commenti

Post popolari in questo blog

La piccola casa nella prateria - The little house on the prairie

Sapori antichi con l'erba luisa in cucina- Lemon verbena in the kitchen

I sapori del tempo - The flavors of time